“Chi ha lingua passa il mare”…


158

“Chi ha lingua …

“Chi ha lingua passa il mare”

Leonardo Sciascia (Il mare colore del vino, Torino, Einaudi, 1973)

Una citazione che porto con me da moltissimi anni, che ho spesso utilizzato quando insegnavo ad adulti o giovani poco scolarizzati, italiani che venivano ad apprendere meglio la loro lingua madre, perché in Italia la diversità e la ricchezza dei dialetti rendeva difficile a molti comprendere il linguaggio dei ‘media’, le istruzioni di uso corrente, scrivere testi complessi o comunicare in situazioni in cui era indispensabile esprimere chiaramente il proprio punto di vista o le proprie esigenze.

L’Italia è un paese circondato da tre parti dal mare. Molti italiani agli inizi del 900, ed anche i seguito fino agli anni del ‘boom’ economico, emigravano all’estero via mare, in lunghi viaggi faticosi e pericolosi, come, oggi ancora, accade ai tanti immigrati che fuggono dalla povertà o dalle guerre e che sbarcano sulle nostre coste.

‘Chi ha lingua passa il mare’ significa: chi è in grado di esprimersi con estranei, chi apprende una nuova lingua, un nuovo linguaggio, è in grado di sormontare molti ostacoli.  (MeS)

http://www.amicisciascia.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...